One Piece Chapter 769: | The Legend Of Zelda Collect... | Ouija - Origin of Evil (2016) 720p BluRay Hindi-E-Subs [Dual Audio] [Hindi DD 5.1-Eng] -=!Dr.STAR!=-
Trucchi e Consigli

Come gestire le autorizzazioni di Android per impedire alle app di spiarti

Appena leggiamo “Accetto i termini di utilizzo e …” accettiamo. Come regola generale, quando vengono visualizzati i “termini e condizioni d’uso”, facciamo clic su Sì o su Accetto. Pochissimi di noi si fermano a leggere tutti i termini e il problema è che alcuni di essi possono riservare sorprese.

Nel caso specifico delle app, ogni volta che consentiamo l’accesso al nostro telefono, siamo molto esposti. Fotocamera, calendario, messaggi, galleria fotografica… il numero di funzioni alle quali le app possono accedere è pazzesco. E se ci stessero spiando per quei cosiddetti cookie?

In questa guida ti mostreremo come gestire le autorizzazioni di Android per impedire alle app di spiarti. Fai attenzione, è più facile di quanto sembri.

Procedura passo passo

Da quando Google ha aggiornato il sistema operativo Android alla versione Marshmallow – qualche anno fa – la tendenza generale è stata sempre la stessa: l’utente può vedere le autorizzazioni concesse all’interno delle app. Si trattava di una delle richieste più gettonate all’interno della community e Google non ha esitato a soddisfarla (e non è stata eliminata dalle versioni successive).

Per visualizzare le autorizzazioni delle app, vai nelle Impostazioni del tuo smartphone (icona dell’ingranaggio) e fai clic su Applicazioni. Si aprirà un elenco di tutti i programmi che hai installato sul tuo cellulare, quindi sarà semplice trovare quelli che vuoi. Facebook sta accedendo a più dati di quanto pensassi? Bene, aggiusta manualmente le autorizzazioni.

Scegli l’app e vedrai le opzioni Disinstalla, Forza interruzione, Archiviazione, Utilizzo dati insieme a molte altre. Tuttavia, quello che cerchiamo è “Autorizzazioni”. Facendo clic il sistema rivelerà quali caratteristiche sono intrusive nella tua privacy.

Come regola generale, è tipico utilizzare le funzioni più diffuse come la fotocamera, i contatti, il calendario, la posizione, l’archiviazione, e così via. Il pulsante che appare sul lato destro è quello che ci serve per attivarli o disattivarli. Se è verde, significa che l’accesso è consentito; se è grigio, no. Più facile di così…

Ricorda che, sebbene molte app possano spiarti in questo modo (per darti ricerche simili o conoscere le tue preferenze quando raccomandi i siti), alcune hanno bisogno di caratteristiche specifiche per funzionare. Ad esempio, se Google Maps non ha accesso alla tua posizione, c’è poco che il software possa fare per portarti nel luogo che hai specificato.

Google Maps
Vai al sito
7

Usa sempre il buon senso quando scegli di disabilitare le autorizzazioni

 

  • Link copiato!
Visualizzazione commenti in corso...